sistemi S.I.T. e G.I.S.

Sistemi Informativi Territoriali

La CAD System snc in stretta collaborazione con Miduell Informatika, software house che produce e distribuisce Karto, un programma G.I.S. tra i più diffusi e apprezzati sull’intero territorio nazionale, costruisce, per conto di Enti Pubblici che operano sul territorio, Comuni, Province, Consorzi, unione di comuni, etc., Sistemi Informativi Territoriali. Il servizio, si svolge in più fasi successive e consente di ottenere vari livelli di definizione e gestione del S.I.T..

Cosa sono G.I.S., C.A.D. e O.G.C.

Il GIS , Geographic(al) Information System, è un sistema informativo computerizzato che permette l’acquisizione, la registrazione, l’analisi, la visualizzazione e la restituzione di informazioni derivanti da dati geografici (geo-riferiti).  E’ composto da una serie di strumenti software per acquisire, memorizzare, estrarre, trasformare e visualizzare dati spaziali dal mondo reale”. Trattasi quindi di un sistema informatico in grado di produrre, gestire e analizzare dati spaziali associando a ciascun elemento geografico una o più descrizioni alfanumeriche.
Il GIS è lo strumento informatico principale a supporto del SIT, acronimo italiano di Sistema Informativo Territoriale, e cioè “Il complesso di uomini, strumenti e procedure (spesso informali) che permettono l’acquisizione e la distribuzione dei dati nell’ambito dell’organizzazione e che li rendono disponibili, validandoli, nel momento in cui sono richiesti a chi ne ha la necessità per svolgere una qualsivoglia attività”

Il CAD viene usato per indicare due concetti correlati ma differenti:

  1. Computer-Aided Drafting, cioè disegno tecnico assistito dall’elaboratore. in tale accezione indica il settore dell’informatica volto all’utilizzo di tecnologie software e specificamente della computer grafica per supportare l’attività di disegno tecnico (drafting). I sistemi di Computer Aided Drafting hanno come obiettivo la creazione di un modello, tipicamente 2D, del disegno tecnico che descrive il manufatto, non del manufatto stesso.
  2. Computer-Aided Design, cioè progettazione assistita dall’elaboratore . in questa accezione, la più comune, CAD indica il settore dell’informatica volto all’utilizzo di tecnologie software e in particolare della computer grafica per supportare l’attività di progettazione (design) di manufatti sia virtuale che reali. I sistemi di Computer Aided Design hanno come obiettivo la creazione di modelli, soprattutto 3D, del manufatto.

OGC, Open Geospatial Consortium (in precedenza OpenGIS Consortium) è un’organizzazione internazionale no-profit, basata sul consenso volontario, che si occupa di definire specifiche tecniche per i servizi geospaziali e di localizzazione (location based). OGC è formato da oltre 280 membri (governi, industria privata, università) con l’obiettivo di sviluppare ed implementare standard per il contenuto, i servizi e l’interscambio di dati geografici (GIS – Sistema informativo geografico) che siano “aperti ed estensibili”. Le specifiche definite da OGC sono pubbliche (PAS).

Al solo scopo di descrivere le fasi principali per la costruzione del S.I.T., che possono essere svolte interamente dalla CAD System snc o dal personale dell’Ente appositamente istruito dalla nostra struttura, si riporta di seguito, una proposta di progetto tipo.


PROGETTO TIPO

PREMESSALe moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), con il loro grande potenziale di innovazione (pur rimanendo uno strumento d’uso), hanno pervaso tutti i settori della vita con la loro “carica di trasformazione” ed hanno avuto la capacità di innescare e scatenare una serie di cambiamenti nella vita economica e sociale, avvicinando virtualmente tutti gli attori della vita moderna (Istituzioni, cittadini, realtà economica, realtà sociale).

Al fine di promuovere una radicale riorganizzazione della Pubblica Amministrazione tramite l’informatizzazione, diventa pertanto strategico lo sviluppo della Società dell’Informazione che si basa sull’innovazione e la conoscenza mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie.

La CAD System snc sottolinea che uno degli attori della vita sociale è la Pubblica Amministrazione che svolge attività che sono sostanzialmente incentrate sull’uso della risorsa “informazione” e quindi i sistemi informativi automatizzati rappresentano per essa una leva fondamentale ai fini del miglioramento del servizio e della razionalizzazione della spesa.

E’ necessario quindi realizzare investimenti tesi a potenziare la cooperazione, la diffusione e la condivisione di informazioni, nell’ottica di una Pubblica Amministrazione quale sistema unitario di amministrazioni interagenti per la produzione di servizi ai cittadini e alle imprese.

Il progetto che si propone, ha come obiettivo l’accelerazione del processo di innovazione tecnologica nelle pubbliche amministrazioni, assicurando maggiore intensità di utilizzo delle tecnologie innovative nella gestione dei processi, qualità delle innovazioni realizzate e rapidità dei tempi di attuazione.

SOLUZIONE PROGETTUALE

La CAD System snc propone a Codesto Ente, di acquisire e/o realizzare l’applicativo software, l’eventuale hardware integrativo, ed i servizi necessari alla realizzazione del progetto.

Gli applicativi software oggetto della presente proposta, costituiranno la premessa per affrontare in maniera integrata i vari problemi applicativi. L’obiettivo strategico è quello di definire l’infrastruttura software di base necessaria allo sviluppo del sistema, integrando in modo trasparente l’hardware e le applicazioni web.

Per garantire l’usabilità è necessario che in tali applicativi software i messaggi del Software e l’interfaccia con l’utente (menù, maschere, ecc.) siano in lingua italiana; Per garantire la gestibilità è necessario che la piattaforma sul quale deve essere sviluppata l’applicazione Gis-Web si riferisca ad un unico prodotto software.

Il “Sottosistema di gestione dell’utente”, nel seguito SSGU, è una piattaforma di servizi telematici orizzontali che è stata ideata, progettata e la cui realizzazione è stata avviata in modalità “Open Source” nell’ambito della seconda fase del progetto di sperimentazione CIE per costituire la componente architetturale fondamentale del sistema di servizi telematici.

La piattaforma SSGU, gestisce in un sistema di servizi telematici:

  • l’autenticazione in rete e la gestione dei profili degli utenti (tipologia, categorie di appartenenza, autorizzazioni ai singoli servizi, ecc);
  • la registrazione dei comportamenti e dei servizi acceduti dall’utente, utile per produrre informazioni per personalizzazione del messaggio, pianificazione dei servizi e misura del grado di interesse, in linea con i principi di CRM – Customer Relationship Management;
  • l’invio di informazioni di tipo amministrativo (e non) all’utente in modalità push secondo regole prefissate e la loro acquisizione attraverso interfacce manuali e automatiche;
  • l’interconnessione con i servizi del backbone applicativo INA (Indice Nazionale Anagrafico) per l’acquisizione di informazioni relative ai cittadini non residenti.

Il substrato di sicurezza realizzato tramite SSGU ha caratteristiche di elevata affidabilità ed estensibilità sia orizzontale che verticale.Per estensibilità orizzontale di SSGU si intende la capacità di federare servizi preesistenti all’interno dell’amministrazione cui verranno istallati facendo in modo che essi ereditino le funzioni di sicurezza che SSGU mette a disposizione; tutti i servizi così federati saranno così sottoposti a Single Sign On con tutte le applicazioni federate.

Per estensibililtà verticale si intende la capacità di SSGU di ampliare facilmente la gamma di strumenti di identificazione e firma che utilizza, istallando moduli aggiuntivi che implementano nuovi strumenti.In generale l’infrastruttura di sicurezza di SSGU è stata realizzata mirando alla realizzazione dei seguenti obiettivi:

  • Accentrare la procedura di autenticazione in un solo punto.
  • Ordinare le modalità di autenticazione in maniera crescente rispetto alla loro sicurezza informatica, in modo che le applicazioni richiedano l’autenticazione specificando il livello di sicurezza informatica minimo richiesto.
  • Realizzare single sign-on. Un utente che si è autenticato presso il Servizio A potrà accedere al Servizio B se questo richiede un livello di sicurezza pari o inferiore a quello richiesto dal Servizio A.
  • Permettere di implementare tutti i possibili metodi di autenticazione attualmente presenti nella realtà comunale ed a tal fine permettere ai servizi di richiedere l’autenticazione specificando uno o più token di ritorno.
  • Permettere l’introduzione di nuovi modi di autenticazione al minor costo possibile mantenendo la compatibilità con le applicazioni che non le prevedevano.
  • Avere il minor impatto possibile nei confronti dei servizi esistenti e possibilmente ridurre a zero l’intervento sul loro codice. L’introduzione del nuovo sistema di autenticazione non dovrà comportare per quanto possibile l’intervento sul codice delle applicazioni preesistenti.
  • Ridurre al minimo le operazioni di popolamento o migrazione di dati presenti negli attuali archivi comunali. Il comune dovrà effettuare una semplice migrazione verso il server di autenticazione dei dati utente a disposizione o permettere l’accesso diretto agli archivi che li contengono, a titolo di esempio non deve essere un requisito quello di associare a tutti gli utenti un ID unico con valore generale per tutti i servizi quale può essere ad esempio un Codice Fiscale.
  • Identificare l’utente attraverso diverse tipologie di Token, dipendente dal modo di autenticazione e dalla tipologia di utenza coinvolta. A seguito dell’inserimento delle credenziali, il sistema di autenticazione potrà associare all’utente uno o più Token che possono o meno avere un valore generale. Se ad esempio l’utente si autentica con UserID e Password e negli archivi non ci sono ulteriori informazioni a riguardo dell’utente, l’unico Token a disposizione sarà UserID, se invece alla coppia UserID e Password è associato ad esempio un Codice Fiscale, questo Token farà parte dell’insieme di Token restituiti dal server di Autenticazione.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Prerogativa esclusiva del presente progetto è l’intento di realizzare un sistema integrato nelle sue componenti, vale a dire un sistema che gestisca l’opportunità di fornire assistenza ed erogare servizi ai due diversi target previsti, cittadini ed imprese, anche grazie ad Internet, attraverso una soluzione globale ed integrata.

La soluzione deve essere composta da piattaforme software di base (GIS, Web, Data Base) e da moduli applicativi.

CARATTERISTICHE FONDAMENTALI DELLA PIATTAFORMA SOFTWARE GIS

Funzioni CAD –GIS

Il prodotto Software Karto consente:

  • di operare contemporaneamente con mappe appartenenti a sistemi di coordinate diverse (Gauss-Boaga, Cassini Soldner e UTM) con conversione dei dati cartografici di tipo fisica (conversione di coordinate) o di tipo virtuale (sovrapposizione di cartografie che mantengono i rispettivi sistemi di coordinate).
  • la georeferenziazione dei supporti raster attraverso algoritmi di primo, secondo grado e rototraslazione.
  • di poter realizzare calibrazioni tra le diverse cartografie operando con stiramenti localizzati, fornendo informazioni sui risultati delle trasformazioni richieste.
  • la gestione combinata dei supporti più diffusi sia raster (BMP, TIFF, JPG, PCX), sia vettoriali (DXF e Shape File); l’importazione dei formati NTF e CXF catastali e dei formati originari di files aerofotogrammetrici (CAM, GEOBIT, GPM, KERN).
  • di dare la possibilità di indirizzare per celle gli elementi grafici rappresentati in maniera tale da produrre veloci visualizzazioni di sole parti di territorio pur lavorando su archivi di enormi dimensioni.
  • di poter gestire sui diversi (almeno 450) livelli informativi più entità grafiche (lineari, puntuali ed areali), e l’accesso a tali dati sarà consentito attraverso password riservate.
  • la creazione e l’editing delle entità grafiche e contenere le funzioni di UNDO e REDO fino all’inizio della sessione di lavoro, la quotatura degli elementi, le librerie personalizzabili dei simboli, la gestione di macro per la digitalizzazione di oggetti grafici, l’impostazione e la personalizzazione dei plottaggi definendone la scala e la finestra dell’area di stampa,sia in formati standard, fino all’A0, che personalizzabili dall’utente.
  • di avere la possibilità di creare, anche in fasi diverse, sia la Banca Dati grafica che quella alfanumerica.
  • l’associazione degli oggetti grafici ai dati alfanumerici può avvenire anche con strumenti di selezione multipla, o attraverso la lettura di dati presenti in cartografia, in modo tale che le eventuali modifiche degli elementi descrittivi degli oggetti rappresentati (testi) aggiornino automaticamente il dato del campo ad essi collegati.
  • la consultazione, le analisi e le tematizzazioni degli oggetti grafici che devono poter avvenire eseguendo query “a cascata”, partendo anche da tabelle non direttamente collegate agli oggetti grafici.
  • di realizzare operazioni di “Buffering” su elementi areali, lineari e puntuali e di “Overlay topologico”; all’utente sarà consentito il salvataggio del risultato ottenuto su un livello grafico a scelta.
  • di estendere le operazioni di buffering sui dati grafici a tutto il territorio o Data Base.
  • le memorizzazione dei dati alfanumerici attraverso l’utilizzo di drivers ODBC e la produzione di archivi di tipo SQL.
  • di creare un proprio Data Base relazionale per la memorizzazione dei dati alfanumerici.
  • di personalizzare sia nella veste grafica (maschere) che nei campi (numerici, alfanumerici, immagini, ecc.) del Data Base le tabelle alfanumeriche da associare agli elementi cartografici.
  • di consentire, tramite maschere, la creazione di campi operazione e di campi di collegamento per la consultazione sia di tabelle interne che di archivi esterni.
  • la creazione e l’editazione delle maschere in un ambiente grafico-interattivo.

CARATTERISTICHE FONDAMENTALI DELLO SVILUPPO DELL’ APPLICAZIONE GIS-WEBModulo GIS-WEB

Il software Karto consente la pubblicazione su WEB, attraverso l’elaborazioni di pagine ASP, delle cartografie in formato numerico ed i dati alfanumerici ad essi collegati.L’applicazione permette:

  1. la definizione dei gruppi di utenti che accedono ai dati su rete Intranet ed Internet;
  2. la definizione degli archivi cartografici da pubblicare;
  3. la definizione degli archivi alfanumerici da pubblicare;
  4. la generazione dinamica di pagine ASP (Active Server Pages).

I dati pubblicati su INTERNET sono gli stessi utilizzati in locale senza subire alcuna trasformazione, inoltre l’accesso ai dati consente all’utente:

  1. la navigazione e la stampa della cartografia;
  2. la consultazione dei dati sia grafici che alfanumerici;
  3. la generazione di reports e carte tematiche;
  4. di eseguire operazioni di download.

L’applicazione tiene in considerazione il flusso dei dati alfanumerici e grafici che aggiorneranno il Sistema.Il modulo garantisce accessi di tipo multicanale, giacché basato sulla possibilità di erogare servizi prevedendo molteplici canali di accesso, quali ad es. totem, sportelli comunali, Internet.I criteri su cui si basa il sistema sono:

  • Semplicità d’utilizzo, basata innanzitutto su una disponibilità di informazioni chiare e complete, correlata da una realizzazione grafica immediata;
  • Molteplicità dei canali d’accesso e relativa accessibilità, prevedendo, come già detto, per l’accesso degli utenti, ed assicurandone la massima fruibilità;
  • Sicurezza ed affidabilità, nel rispetto della trasparenza delle operazioni e degli aspetti relativi alla privacy, garantendo efficienza totale nella fruizione del servizio e, di conseguenza, stimolando sempre l’utente ad utilizzarlo con la massima fiducia;
  • Disponibilità del servizio, che, proprio grazie all’erogazione di servizi via web, potrà essere assicurato 24 ore su 24, 365 giorni all’anno.

L’accesso ai dati consentirà all’utente WEB:

  • l’autentificazione;
  • la scelta dei criteri di ricerca;
  • la stampa dei dati ricercati.

L’applicazione permetterà al gestore del Sistema:

  • la definizione dei criteri di accesso ai dati;
  • la definizione degli archivi alfanumerici da pubblicare;
  • di generare e modificare le pagine ASP senza intervenire a livello di sviluppo.

SERVIZI EROGABILII SERVIZI CHE SI PROPONGONO E CHE POSSONO ESSERE REALIZZATI ANCHE IN FASI E TEMPI DIVERSI SONO I SEGUENTI:ACQUISIZIONE DELLA CARTOGRAFIA CATASTALE

  • Acquisizione della cartografia catastale mediante digitalizzazione dei fogli catastali per uso comunale, e relativa georeferenziazione.

ACQUISIZIONE C.T.U. e/o C.T.R.

  • Informatizzazione della Carta Aerofotogrammetria mediante importazione dei files Dxf fornitici su supporto magnetico.
  • Normalizzazione delle simbologie, e dei tematismi utilizzati.
  • Creazione delle campiture relative agli elementi edificio.

TRASPOSIZIONE DELLA BASE CATASTALE SULLA CARTOGRAFIA AEREOFOTOGRAMETRICA

  • Trasformazione della cartografia catastale da proiezione Cassini Soldner a proiezione Gauss Boaga utilizzando le funzioni software previste dal programma Karto® (Algoritmo di trasformazione con il metodo rigoroso per cambio di ellissoide).
  • Formazione del quadro d’unione dei fogli catastali con mosaicature dei perimetri per usi comunali.
  • Generazione delle campiture identificanti le particelle e predisposizione al collegamento dei dati censuari catastali alfanumerici.
  • Collegamento dei dati censuari (partendo dai dati forniti dal Catasto su supporto magnetico).
  • Plottaggio dei fogli singoli catastali.
  • Fornitura su supporto magnetico della cartografia catastale in formato Karto®.

DIGITALIZZAZIONE DEL P.R.G.

  • Digitalizzazione dei perimetri relativi alle zonizzazioni di P.R.G. vigente su base cartografica attualmente in vigore.
  • Controllo e approvazione con eventuali rettifiche dei limiti di cui al punto precedente da parte dell’Ufficio Tecnico Comunale.
  • Sistemazione dei limiti di cui ai precedenti punti e generazione delle campiture di zoning.
  • Controllo da parte dell’Ufficio Tecnico Comunale della bozza relativa al precedente punto.
  • Stesura definitiva della zonizzazione di P.R.G. e fornitura degli elaborati grafici (a colori) e su supporto magnetico.

COLLEGAMENTO DELLO ZONING DI P.R.G. ALLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO

Il collegamento prevede l’associazione per ciascuna Z.T.O. degli specifici articoli della N.T.A. talché sia possibile redigere in automatico il certificato di destinazione urbanistica.L’operazione si sviluppa in 3 fasi e cioè:

  • fornitura da parte dell’Utente degli articoli delle N.T.A. suddivisi per le Z.T.O. di competenza;
  • automazione di dette N.T.A. suddivisi per le Z.T.O. di competenza;
  • collegamento grafico alfanumerico delle Z.T.O. alle N.T.A.

CERTIFICATI DESTINAZIONE URBANISTICA

Il software Karto consentirà, utilizzando gli archivi grafico numeriche, la predisposizione e stampa dei Certificati di Destinazione Urbanistica, su modulo personalizzato concordato con il Comune.

PRATICHE EDILIZIE

Il software di gestione delle Pratiche Edilizie può funzionare in rete in modalità sia Server che Client attraverso l’uso di chiavi di accesso ai dati. E’ in grado di gestire tutte le pratiche edilizie riguardanti le autorizzazioni, le concessioni edilizie e le D.I.A.

Inoltre può:

  • permettere la gestione dei dati generali della pratica;
  • permettere la gestione dell’anagrafe dei richiedenti;
  • permettere la scelta delle tipologie di intervento e l’iter relativo da seguire;
  • consentire in qualsiasi momento la verifica dello stato e dei documenti necessari all’espletamento della pratica;
  • permettere di gestire lo scadenzario delle pratiche;
  • consentire anche la gestione dell’archivio storico;
  • parametrizzare la gestione del flusso dei documenti;
  • gestire l’archiviazione di opere interne ex art. 26 legge 47/85;
  • permettere la memorizzazione di comunicazioni varie, anche riferibili a pratiche edilizie;
  • permettere il calcolo di oneri e contributi e la gestione della commissione edilizia;
  • permettere di interfacciarsi con la piattaforma GIS per l’individuazione dell’oggetto grafico, presente in cartografia e viceversa;
  • stampare i testi elaborati formato Word.

PRATICHE EDILIZIE: SVILUPPO MODULO WEB

Il modulo consente agli utenti collegati tramite WEB (Internet-Intranet) di accedere a tutte le informazioni presenti nella Banca Dati delle “Pratiche Edilizie”.

GESTIONE RETI TECNOLOGICHE

I moduli consentono la digitalizzazione delle reti tecnologiche (idrica, fognaria, pubblica illuminazione, gas, etc.) e la realizzazione di maschere, che permettano l’imputazione dei dati da associare agli oggetti grafici.

Gli oggetti descrittivi delle reti saranno di tipo lineare e puntuali con relative librerie dei simboli.

Saranno consentite operazioni di ricerca (query) per la generazione di carte tematiche e di inserimento in mappa degli attributi associati agli oggetti grafici tramite la generazione di testi.

Inoltre i moduli sviluppati consentiranno la stampa sia della cartografia che dei dati alfanumerici.

PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI PER IL FRAZIONAMENTO DELLE PARTICELLE CATASTALI

Questo servizio consentirà ai cittadini ed ai professionisti di presentare le dovute dichiarazioni di frazionamento delle particelle catastali e il loro aggiornamento per l’inserimento della sagoma dei fabbricati di nuova costruzione.

La dichiarazione è oggi presentata in forma cartacea, potranno essere predisposte idonee procedure Web per consentire l’invio di tali istanze per via telematica e per facilitare al massimo il processamento di esse per via automatica. Tale funzione si baserà sui dati cartografici comunali esposti su Web e permetterà, attraverso idonei strumenti di editing cartografici di proporre modifiche alle piante catastali derivanti dal frazionamento delle particelle.

Le mappe modificate saranno sottoposte, insieme a tutta la documentazione acquisita, al vaglio degli uffici preposti.

Gli strumenti consentiranno l’aggiornamento automatico della Banca Dati comunale a seguito dell’approvazione da parte del personale proposto.

In particolare l’applicativo software potrà consentire l’aggiornamento delle particelle catastali attraverso l’inserimento in mappa delle sagome dei fabbricati di nuova costruzione.

Si potrà consentire via WEB:

  • il download dell’area della cartografia interessata dall’intervento;
  • la compilazione del modello per la dichiarazione di frazionamento delle particelle catastali ed il caricamento del dato cartografico modificato.

Il modulo permetterà, inoltre, il controllo e l’aggiornamento in automatico sia delle mappe che delle Banche Dati oggetto di dichiarazione.

PRESENTAZIONE ATTI NOTARILI

Il servizio potrà prevedere la presentazione, via telematica, degli atti notarili ai fini dei controlli previsti dell’art. 17 legge 47/85.

Gli atti oggi vengono presentati in forma cartacea; dotranno essere predisposte opportune procedure Web che consentano l’invio di istanze per via telematica ed in maniera sicura, oltre a garantirne la paternità.

Potranno essere ideati idonei strumenti che consentano una rapida verifica dei dati presentati.

Attraverso questo servizio potrà essere possibile, per il personale del comune, individuare velocemente le sezioni dell’atto che sono oggetto delle verifiche necessarie all’applicazione della legge sopra citata.

INSTALLAZIONE IMPIANTI COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA

Potranno essere realizzate procedure WEB, che consentano ai professionisti accreditati, di inviare le richieste per la realizzazione di impianti di comunicazione pubblicitaria, e che consentano, tramite l’utilizzo di idonei strumenti cartografici, verificare in maniera intuitiva la liceità della richiesta ed adempiere velocemente ai compiti di autorizzazione che gli competono.

L’informatizzazione di questa attività consentirà un duplice beneficio, nei confronti dei professionisti che vedranno di gran lunga facilitate le procedure di presentazione delle istanze per le istallazioni degli impianti; nei confronti del comune che grazie agli strumenti cartografici potrà verificare in maniera veloce e accurata la liceità della richiesta ed adempiere quindi velocemente ai compiti di autorizzazione che gli competono.

Anche questo servizio sarà fortemente basato sui dati cartografici pubblicati su Web, permettendo a chi presenta le istanza di interagire direttamente con la cartografia comunale. Le variazioni apportate saranno poi sottoposte al vaglio dei revisori che si occuperanno delle dovute attività di verifica.

 REGISTRO STORICO-TECNICO URBANO

Il servizio faciliterà le operazioni relative all’istituzione del registro storico-tecnico-urbanistico di ogni fabbricato pubblico e privato, ubicato sul territorio comunale, nel quale venga dichiarato lo stato di conservazione e manutenzione del fabbricato stesso e delle aree e manufatti di pertinenza.

VERIFICA POSIZIONI TRIBUTARIE TRAMITE RAPPRESENTAZIONE CARTOGRAFICA

Il servizio potrà facilitare, tramite l’utilizzo di idonei strumenti cartografici, la verifica dello stato dei pagamenti tributari (ICI, TARSU…) visualizzando con opportune colorazioni, lo stato dei singoli immobili pubblici o privati e per singola tipologia di pagamento.

SINTESI PROGETTUALE

Il progetto, in sintesi, prevede:

  • la creazione di un portale per l’erogazione di servizi on-line;
  • la messa a disposizione di un applicativo di cartografia che si interfaccia con banche dati e con il portale stesso;
  • l’utilizzo di molteplici canali di accesso alternativi;
  • l’utilizzo di sistemi di autenticazione.

La creazione del portale internet assicurerà il punto di accesso a tutti gli utenti.

Tramite il portale potranno essere erogati i servizi in progetto quali:

  • Presentazione di atti notarili.
  • Richieste impianti di comunicazione pubblicitaria.
  • Visibilità delle proprie posizioni tributarie con rappresentazione cartografica delle stesse.
  • Richieste on-line relative a contestazioni, informazioni, stato pratiche ecc…
  • Inserimento dei dati cartografici, previo accesso ad aree riservate.
  • Visualizzazione dei dati cartografici, previo accesso riservato.
  • Gestione reti tecnologiche.

Grazie al presente progetto i cittadini potranno quindi ottenere i seguenti benefici:

  • semplicità nell’effettuare operazioni ripetitive grazie alla standardizzazione della modalità di richiesta delle informazioni;
  • semplificazione dell’iter burocratico;
  • maggiore visibilità e trasparenza dei procedimenti amministrativi;
  • innovazione diffusa del rapporto con il Comune;
  • fruizione dei servizi amplificata grazie all’estensione della multicanalità;

L’Amministrazione beneficerà di:

  • aumento dell’efficienza nella erogazione dei servizi ai cittadini e le imprese;
  • innovazione diffusa del rapporto con i cittadini;
  • aumento del grado di informatizzazione e della professionalità interna al comune.

FILOSOFIA PROGETTUALE

Il sistema proposto adotterà tecnologie standard per lo sviluppo software e sarà realizzato rispettando i principi di scalabilità, estendibilità e modularità. In particolare si avrà cura di prevedere la possibilità di:

  • aumentare la prestazione del sistema con il minimo sforzo facendo fronte ad un eventuale aumento del traffico generato dalle utenze (scalabilità);
  • inserire facilmente nuove funzionalità, sia in tema di servizi offerti all’utenza sia in termini di nuovi strumenti di amministrazione (estendibilità);
  • individuare nette linee di demarcazione tra le singole componenti di un sistema (modularità).

I componenti avranno un’interfaccia verso l’esterno ben definita per essere sostituite singolarmente con soluzioni equivalenti in base alle necessità di flessibilità che il Comune richiede.

CARATTERISTICHE GENERALI DELLA FORNITURA

Il sistema descritto in questa proposta sarà fornito chiavi in mano, completo di tutto quanto necessario al suo corretto ed efficiente funzionamento.